Vaporizzatore Pax 2

Add to wishlistAdded to wishlistRemoved from wishlist 0
- 26% Vaporizzatore Pax 2
Add your review
9

200,00  148,00 

Best deal at: namastevapes.itnamastevapes.it
Acquisto
Spedizione in Europa gratuita!
Progettuale10
Trasportabilità10
Batteria9
Efficienza8.5
Qualità del vapore8.5

Il vaporizzatore portatile PAX 2, fino al lancio del nuovo vaporizzatore PAX 3 è stato considerato da noi il migliore vaporizzatore sul mercato fino al momento in cui è stato considerato. Il PAX 2 è leggero, compatto e discreto con un design molto attraente. In termini di ciò che è all’ interno, ha quattro livelli di temperatura, tecnologia di rilevamento labbra per massimizzare la vaporizzazione delle vostre piante, ampia capacità di cottura e diverse modalità d’ uso da condividere con gli amici o godere di soli.

Ultimo aggiornamento il Febbraio 9, 2019 11:35 am

Vaporizzatore Pax 2 Prices

Price History

-

Descrizione

Analisi approfondita del vaporizzatore PAX 2

Il PAX 2 è il rimodellamento e l’ aggiornamento del modello di vaporizzatore più venduto fino ad oggi, il PAX originale.

Progettato a San Francisco, da PAX Labs (ex Ploom) l’ originale PAX, ha rivoluzionato il mercato del vaporizzatore portatile per la sua discrezione, portabilità e qualità. Vendere più di 500.000 unità ed essere il vaporizzatore più popolare degli ultimi tempi.

La nuova versione è ancora più piccola e leggera di quella originale, con un involucro in alluminio lucidato che le conferisce una finitura più accattivante ed elegante.

Nuovi ugelli

I nuovi ugelli sono realizzati in silicone, evitando i problemi del PAX originale con il meccanismo ugello retrattile, che richiedeva una lubrificazione frequente per un uso corretto. Ci sono due tipi di ugelli nella scatola, uno piatto con un’ apertura laterale per inalazione e l’ altro rialzato con un’ apertura centrale molto simile al modello originale. Personalmente, preferiamo l’ ugello piatto in quanto offre un aspetto più discreto ed è più facile da usare. E’ anche più utile riempire la stufa, in quanto può essere rovesciata su una superficie piana, a parte questo, con l’ ugello sollevato il vapore fuoriesce direttamente e può essere un po’ fastidioso nelle modalità a temperatura più elevata.

Prestazioni e qualità del vapore

La qualità del vapore è molto buona e superiore a quella degli altri vaporizzatori a convezione e di dimensioni simili, anche se non diventa buono come quello di Firefly 2, che per noi è il vaporizzatore portatile che produce vapore di migliore qualità. Quando il vaporizzatore PAX 2 è pulito, si ottiene il vapore di migliore qualità. Con l’ uso si possono formare residui nel forno e nel condotto del vapore, aumentando la resistenza all’ inalazione e peggiorando leggermente l’ esperienza. Per questo motivo consigliamo una pulizia rapida della stufa ogni 2-3 sedute con il kit di pulizia incluso per una migliore esperienza. Più avanti spiegheremo in dettaglio come pulire il PAX 2.

Il vapore è abbastanza morbido e gradevole, migliorando il feeling rispetto al modello originale. Ci sono quattro livelli di temperatura, ottenendo i migliori risultati con 2 e 3, che non surriscaldano mai il vapore.

In generale, il gusto è abbastanza buono per un vaporizzatore di queste dimensioni. Essere più anziani all’ inizio della sessione, ma rimanere abbastanza puro per tutto il tempo di utilizzo.

Il nuovo forno PAX 2 è leggermente più piccolo ma profondo, con una capacità compresa tra 0,3 e 0,4 grammi, a seconda di quanto finemente facciamo macinare le nostre erbe. Progettato per massimizzare il riscaldamento delle superfici di contatto, sfruttando al meglio la vaporizzazione a base di erbe.

Stili di utilizzo

Ci sono due modi o stili di vaporizzazione con PAX 2 basati su come si estrae il vapore. Possiamo dare brevi tiranti di breve durata 2-5 secondi o assorbire il vapore più a lungo. Normalmente, più lunga e continua l’ estrazione, maggiore è la produzione di vapore. Per entrambi gli stili, l’ inalazione lenta è la chiave per ottenere risultati ottimali.

Resistenza all’ inalazione

Il PAX originale aveva una certa resistenza durante l’ inalazione del vapore, ma questo è normale per i vaporizzatori conduttivi. Con il lancio del nuovo modello PAX 2, hanno corretto questo problema, rendendo molto più facile l’ inalazione del vapore, a patto che il forno e il condotto interno siano puliti, come abbiamo accennato nella sezione precedente.

Riscaldamento

Il PAX 2 ha 4 livelli di temperatura, che sono 180/193/204/215 gradi Celsius e 360/380/400/400/420 gradi Fahrenheit. Questo permette di regolare la temperatura di vaporizzazione in base al vostro gusto e al tipo di piante utilizzate. Normalmente si inizia con il 2° livello di temperatura e si può salire alla fine della sessione per sfruttare al meglio la marijuana. Per applicazioni in luoghi pubblici e più discretamente, solitamente mettiamo il vaporizzatore al primo livello perché il vapore è quasi inestimabile ma è abbastanza morbido e piacevole, ottenendo un gusto molto buono.

Tecnologia dei sensori a labbro

Il PAX 2 è in grado di rilevare le labbra nel boccaglio per ottimizzare la temperatura e massimizzare la produzione di vapore, impedendo alla temperatura all’ interno del forno di cadere lungo un tiraggio profondo e impedendo alle nostre erbe di essere consumate mentre non stiamo utilizzando il vaporizzatore.

Secondo gli ingegneri PAX Labs, queste sono le loro spiegazioni: questa funzione è progettata per avere un’ esperienza più costante nella vaporizzazione e prevenire il surriscaldamento dei vostri impianti quando accesi ma non in uso. Quando non viene rilevata alcuna aspirazione di vapore, PAX riduce al minimo la temperatura della stufa in modo che le vostre piante non debbano essere riscaldate inutilmente. Ogni 20 secondi senza rilevare l’ inalazione, la temperatura scende di circa 5 gradi Celsius. Ma quando si rimette le labbra nel boccaglio, si riscalda rapidamente fino al livello di temperatura preselezionato. Questo migliora il gusto, l’ efficienza e la produzione di vapore per un lungo periodo di utilizzo.

Efficienza e capacità

La stufa PAX 2 ha una capacità massima di 0.3-0.4gr, e si possono ottenere circa 15 tiranti lunghi, fino ad un massimo di 20 se sono più corti. Questo è di solito lo standard per un vaporizzatore portatile, e molto simile al PAX originale.

La portata massima della stufa può variare leggermente a seconda di come piantate le vostre piante e riempite la stufa. Si consiglia vivamente di macinare il materiale, più fine è la produzione di vapore. In questo post potete vedere quali sono per noi i migliori macinacaffè di marijuana con i quali potete ottenere il massimo dal vostro vaporizzatore. Per un perfetto funzionamento, riempire la stufa sopra la parte metallica, premerla saldamente fino a quando non si muove e si può capovolgerla senza cadere. Si può anche riempire la metà della stufa con circa -0.15gr se non si vuole vaporizzare tanto, ma è necessario acquistare un piano cottura più profondo, è un accessorio PAX originale, clicca qui per vederlo nel negozio.

Suggerimento Pro: Macinare le piante su un foglio di carta e usarlo come imbuto per riempire la stufa. Per premere saldamente, utilizzare il coperchio come strumento!

Pulizia e manutenzione

Mantenere pulito il vaporizzatore è molto importante per ottenere risultati e prestazioni ottimali. Nella vecchia versione, l’ originale PAX, in quanto dotato di parti meccaniche, era molto più complicato e ingombrante da pulire, in questa nuova versione, avendo semplificato l’ ugello molto più semplice e confortevole.

Tuttavia, la stufa è la parte in cui si accumulano la maggior parte dei rifiuti dopo alcune sessioni di utilizzo. L’ accumulo di rifiuti varia a seconda della consistenza delle erbe aromatiche e del loro stato di crescita. Normalmente più fine, migliore è la produzione di vapore, ma più frequente sarà la pulizia della stufa.

La griglia sul fondo del forno è progettata per consentire il passaggio dell’ aria attraverso piccoli fori. Questi possono accumulare residui, aumentando la resistenza all’ inalazione. Quindi il modo migliore per pulire e mantenere il PAX 2 in buone condizioni è rimuovere l’ ugello con una clip o una mano e rimuovere la griglia attraverso il tubo. È possibile farlo con i tamponi nel kit di pulizia, spingendolo attraverso il tubo fino a quando lo schermo non si apre dall’ altro lato. Usare un po’ di alcool per pulire la provetta dai detriti.

Il passo successivo è pulire la stufa con un panno alcolico. È più facile pulire il residuo se la stufa è ancora calda, quindi si consiglia di pulirlo dopo una sessione di utilizzo. Infine, pulire la parte dell’ ugello con un panno alcolico, rimuovendo l’ ugello in quanto potrebbe esserci del residuo.

Batteria – Utilizzo e carica

Per caricare completamente la batteria, ci vorranno 2-3 ore se è completamente scarica. Con una carica completa, siamo stati in grado di utilizzarla per circa 90 minuti. Può durare un po’ più a basse temperature.

Il tempo di ricarica è abbastanza standard, ma leggermente più lungo rispetto al PAX originale, che ha raggiunto una carica completa in un’ ora. Il PAX 2 non include un adattatore di alimentazione per il cavo USB, ma è possibile utilizzare il telefono cellulare o collegarlo a qualsiasi computer, in un primo momento abbiamo pensato che fosse un brutto dettaglio, ma con l’ uso, è davvero più comodo perché non c’ è bisogno di portare più adattatori di potenza.

Il tempo di ricarica può variare a seconda del supporto utilizzato. Utilizzando una porta USB per l’ ordine, di solito ci vogliono 3 ore di tempo di ricarica per ottenere il 100%. Mentre con un adattatore di alimentazione 2A, il tempo si riduce a 2 ore per una carica al 100%.

Il nuovo caricabatterie viene fornito con una piattaforma magnetica, dandogli un aspetto più lussuoso. Basta posizionare il PAX 2 sulla parte superiore del caricabatterie e osservare che i LED a margherita iniziano a lampeggiare. Una volta completata la carica, si accenderà di colore verde.

Garanzia

La garanzia del produttore PAX è una delle migliori quando si tratta di vaporizzatori. Copre difetti per 10 anni e il servizio clienti è eccellente. È importante acquistare il PAX attraverso un negozio autorizzato, perché ci sono repliche a buon mercato in negozi come l’ amazon che, pur avendo un aspetto molto simile, non funzionano pure, può produrre lievi ustioni e naturalmente non hanno alcuna garanzia ufficiale.

Dopo questa analisi approfondita del PAX 2, vediamo cosa c’ è di buono e di cattivo riguardo a questo meraviglioso vaporizzatore portatile.

Punti negativi

  • Pulizia: Anche se si tratta di un’ unità facile da pulire, la stufa e la griglia devono essere pulite regolarmente per mantenere le prestazioni ottimali.
  • Odore: Emette un po’ di odore mentre la stufa è calda e funzionante. Questo è apprezzabile solo quando è in uso, ma è qualcosa che potrebbe essere migliorato dal nostro punto di vista. È vero che tutti i vaporizzatori producono un po’ di odore e questo è molto meno o quasi inesistente rispetto alla combustione degli impianti.

Punti positivi

  • Prestazioni: E’ impressionante e davvero buono per un vaporizzatore di piccole dimensioni. La quantità e la qualità del vapore è superiore alla media per un vaporizzatore portatile. E si adatta molto bene a qualsiasi tipo di utilizzo, sia di breve durata che a correnti d’ aria lunghe.
  • Ugello: Il nuovo design è molto più comodo per l’ uso e la pulizia, così come il sensore labbra che massimizza e fa un uso migliore delle vostre piante.
  • Garanzia: Nel nostro test non abbiamo dovuto utilizzarlo, ma è un ottimo punto perché ti dà tranquillità quando si tratta di spendere i tuoi soldi.

Che cosa amiamo del Vaporizzatore PAX 2!

Fondamentalmente questo è il vaporizzatore più portatile sul mercato. E’ piccolo, non pesa nulla e si può prendere ovunque. Indubbiamente il migliore vaporizzatore per lasciare la casa e utilizzare ovunque.

La finitura in alluminio lucido gli conferisce un aspetto molto lussuoso e attraente. E grazie alla sua forma minimalista e all’ uso intuitivo è il vaporizzatore più consigliato sia per gli esperti che per le persone che vaporizzano per la prima volta.

La batteria è davvero buona, con 90 minuti in media, si può fare fino a 9 sessioni di una carica. Questo significa che non devi portare tutto il giorno, anche se lo usi in gruppo.

Infine, la garanzia e l’ assistenza tecnica sono più che superiori a qualsiasi altro vaporizzatore. Questo aspetto è molto importante e fornisce tranquillità sapendo che il prodotto è supportato da una garanzia di 10 anni!

Ne vale la pena?

Naturalmente! Questo vaporizzatore è al top del mercato in termini di prezzo, ma è sicuramente il migliore in termini di efficienza, qualità e portabilità.

Se siete alla ricerca di un vaporizzatore per marijuana o altre erbe aromatiche e volete che sia discreto, elegante e portatile, dal nostro punto di vista, dopo aver vissuto con lui e con gli altri modelli sul mercato, crediamo che il PAX 2 sia il migliore.

9
Progettuale
10
Trasportabilità
10
Batteria
9
Efficienza
8.5
Qualità del vapore
8.5
+ Positives:
  • Prestazioni
  • Ugello
  • Garanzia
- Negatives:
  • Pulizia
  • Odore

Informazioni aggiuntive

Specification: Vaporizzatore Pax 2

Dimensioni

10,1 x 1,85 x 0,85 cm

Peso

90 gr

Temperature

Quattro livelli, da 180 a 210 gradi Celsius.

Forma di riscaldamento

Conduzione

Tempo di riscaldamento

45 secondi

Capacità forno

0,3 – 0,4 grammi

Design

Attraente e discreto, lo fanno passare inosservato come vaporizzatore.

Colori

4 – Nero, Argento, Rosso e Blu

Garanzia

10 anni

Recensioni (0)

Reviews

0.0
0
0
0
0
0

Be the first to review “Vaporizzatore Pax 2”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

There are no reviews yet.

Vaporizzatore