Guida alla ricerca del miglior GRINDER per erba

Se state cercando un grinder per schiacciare le vostre erbe prima di vaporizzarle, siete sulla pagina giusta. Dopo molti anni a vaporizzare e provare diverse grinders abbiamo accettato di scrivere questo post e di vedere quale sia la migliore grinder e perché dovremmo sceglierla di fronte ai suoi rivali.

Prima di scegliere quale sia la migliore, dobbiamo avere una cosa ben chiara: per gustare al meglio le nostre erbe quando le cuociamo al vapore, dobbiamo introdurle ben schiacciate, altrimenti il loro consumo non è uniforme, il sapore sarà peggiore e non ne approfitteremo in modo efficiente.

In realtà, anche se non si usa un vaporizzatore di marijuana, sia che si tratti dell’erba arrotolata in una sigaretta o in un bong, si ottiene sempre un sapore migliore e si sperimenta meglio la macinatura più fine dell’erba, e cioè che il grinder spesso non viene preso in considerazione ma è uno degli elementi chiave che fa la differenza in uno dei nostri momenti più tranquilli della giornata.

Nelle seguenti liste troverete le nostre grinders preferite, ognuna di quelle qui elencate svolgerà la sua funzione, le abbiamo ordinate secondo la nostra preferenza. A parte le dimensioni, le grinders possono essere generalmente suddivise in grinders a 2 pezzi o a 4 pezzi. Qui spieghiamo le differenze tra loro e perché l’una o l’altra è migliore.

Cosa cerchiamo nella scelta del nostro Grinder?

Ecco la parte complessa, come abbiamo visto nel nostro elenco sopra, ci sono molti tipi di grinders, di diversi produttori, diverse forme e diversi materiali. Ci è chiaro che tutti loro svolgono la stessa funzione, che è quella di schiacciare o macinare le nostre erbe per poterle sfruttare al meglio quando le consumiamo, sia usando un vaporizzatore, un bong o semplicemente arrotolandole in una sigaretta. Fondamentalmente dobbiamo tenere conto dei seguenti fattori:

  • Materiale di produzione
  • Forma e disposizione dei denti
  • Numero di pezzi o scomparti
  • Sistema di chiusura

Materiale per la produzione di grinder

Possiamo trovare molte grinders prodotte in qualsiasi materiale, ognuna ha le sue proprietà e i suoi vantaggi:

Grinders in plastica acrilica

Di solito sono i più economici, di solito fatti con le muffe, quindi i loro denti non sono di solito perfetti e di solito sono più facili da rompere. Sono perfetti da avere a casa o in macchina come macinino d’emergenza, o se non siamo fumatori abituali e non li useremo molto.

Grinders in legno

Non sono i più comuni in quanto di solito sono costosi da produrre e i denti non sono di solito in legno a causa della loro fragilità. A loro favore, diremmo che hanno un’estetica imbattibile, forniscono un tocco ecologico e di qualità e che sono molto piacevoli al tatto e non contaminano le nostre erbe.

Grinders in alluminio

Sono i più comuni. Sono prodotte in alluminio medicale di altissima qualità e nella maggior parte dei casi con sistemi a controllo numerico, CNC, garantendo una forma precisa delle lame per ottenere i migliori risultati. Sono resistenti e durevoli. Quasi tutti i produttori di grinder scelgono l’alluminio per la loro produzione.

Grinders al titanio

Pochissimi sono fatti di questo materiale per la sua esclusività e il suo prezzo. Il titanio ha una leggerezza e un tatto imbattibili che rendono piacevole l’utilizzo di un grinder in questo materiale. È anche molto resistente agli urti e all’usura.

Forma e disposizione dei denti

La forma e la disposizione dei denti dipende dal livello di macinatura che otterremo dalle nostre erbe, quindi è uno degli elementi più importanti. La maggior parte ha denti a forma di diamante, altri hanno forme specifiche progettate per ottenere molature più fini come Cali Crusher.

Grinders DI 2 e 4 pezzi

A causa del numero di pezzi in cui la smerigliatrice può essere smontata abbiamo grinders da 2 e 4 pezzi, anche alcune che ne hanno 3 e altre che ne hanno 5 ma non è la più comune.

grinders DI 2 pezzi

I grinders di 2 pezzi di solito sono composti da due soli coperchi con i denti e le lame, cioè introduciamo i boccioli o i fiori che vogliamo schiacciare direttamente nella zona delle lame e una volta macinati, dobbiamo estrarli dallo stesso posto, dandogli dei colpi. Nell’estrazione è normale macchiarsi un po’ e sprecare un po’ le nostre erbe.

Il vantaggio principale delle grinders di due pezzi è la piccola dimensione che occupano.

grinders DI 4 pezzi

Queste grinders, come dice il loro nome, sono formate da 4 pezzi, le due superiori sono le stesse delle grinders di due pezzi, con la differenza che il coperchio inferiore della lama ha dei piccoli fori che permettono alla marijuana macinata di cadere nello scomparto successivo, che ha una griglia molto fine e la conserva. Nel quarto pezzo, cadono tracce ancora più sottili di resina, che chiamiamo polline e che possiamo usare anche per fumare.

Con queste grinders possiamo usare meglio le erbe e macchiamo meno perché tutto rimane nel terzo pezzo. Un altro vantaggio è che possiamo conservare e trasportare le nostre erbe già macinate e pronte a vaporizzare nel macinino.

Vaporizzatore